Chi è ASPPI Modena

L’Associazione Sindacale Piccoli Proprietari Immobiliari – ASPPI provinciale di Modena – è stata costituita, ai sensi dell’art. 36 e seguenti del Codice civile, nell’anno 1978.

Attualmente associa circa 5.000 proprietari di case, 1.000 loro familiari e 550 condomini con oltre 7.500 unità abitative. L’Associazione non ha fini di lucro ed è apartitica. Grazie a questi numeri, si configura come l’Associazione maggiormente rappresentativa degli interessi della piccola e media proprietà immobiliare in provincia di Modena.

La necessità di tutelare, assistere e rappresentare questa categoria è all’origine della costituzione dell’Associazione, in coerenza con i principi della Carta Costituzionale riferiti al ruolo delle forze economiche e sociali nella società. Mantenendo la propria  autonomia giuridica, amministrativa, patrimoniale ed organizzativa aderisce all’ASPPI nazionale, da cui è sindacalmente rappresentata  nelle Istituzioni pubbliche a questo livello.

All’azione sindacale di sensibilizzazione delle Istituzioni pubbliche e dell’opinione pubblica sul valore della proprietà della casa, si affianca un’attività quotidiana di assistenza e tutela degli associati sulle questioni giuridiche, amministrative, tecniche, fiscali, condominiali ed immobiliari, configurando in tal modo un “Sistema” di servizi specifici, gestititi direttamente o in convenzione, in grado di garantire una risposta completa e competente alle necessità dell’abitare.

La struttura operativa è attiva nella sede provinciale a Modena e in 8 sedi territoriali: Carpi, Castelfranco Emilia, Finale Emilia, Mirandola, Pavullo nel Frignano, Sassuolo, Spilamberto e Vignola.

Il Sistema ASPPI

Per ASPPI i piccoli e medi proprietari immobiliari sono consumatori-utenti di servizi pubblici e privati e come tali vanno tutelati in materia sindacale, giuridica, amministrativa, tecnica e fiscale. Per questa ragione, ASPPI si è dotata di un “Sistema” di servizi specifici gestiti direttamente o in convenzione che garantisce un’assistenza completa, competente ed efficace nelle attività connesse all’abitare.

L’impegno rivolto a sensibilizzare le Istituzioni e l’opinione pubblica sull’importanza e il valore sociale della proprietà della casa riguarda  in particolare la riduzione del carico fiscale e l’estensione a tutto il territorio nazionale delle detrazioni previste dalla legge 431/98 quando vengono stipulati i “Contratti concordati” d’affitto.

Parimente deve essere prevista la possibilità di detrazione del canone da parte degli inquilini. Tutte misure che possono incidere in maniera decisiva nell’equilibrio e nella trasparenza del mercato dell’affitto nell’interesse di locatori e conduttori.

Le attività di  ASPPI Modena riguardano principalmente: